fiorentina - bologna 3-3

Bologna – Fiorentina 3-3 – La cronaca di Leo Bosello

Finisce con un pirotecnico 3-3 il derby dell’Appennino tra Bologna e Fiorentina. Alla doppietta di Vlahovic e al gol di Bonaventura risponde una splendida tripletta di Rodrigo Palacio.
Mihajlović schiera il Bologna con il suo classico 4-2-3-1, con De Silvestri confermato a sinistra e Tomiyasu rientrante a destra e con in mezzo Soriano in coppia con Svanberg. Davanti spazio a Vignato nel ruolo di trequartista, con Orsolini e Barrow sulle fasce dietro a Palacio.

atalanta bologna 5-0 schouten

Il Tosco l’ha vista così: Atalanta – Bologna 5-0

Partite come quella di ieri sera danno la possibilità a chicchessia di proferire qualsiasi cosa che gli passa per la testa e avere, paradossalmente ragione: la colpa, perché per alcuni è  necessario trovare dei colpevoli è del presidente, che non è abbastanza ambizioso e non mette la pilla necessaria per scalare posizioni in classifica, oppure dei dirigenti, incapaci di replicare un modello virtuoso come quello dell’Atalanta e ancora dell’allenatore, che non sa dare le motivazioni ai giocatori o di quest’ultimi, che sono delle mezze pippe senza attributi.

Atalanta - Bologna 5-0

Atalanta – Bologna 5-0 – La cronaca di Leo Bosello

Al Gewiss Stadium di Bergamo l’Atalanta surclassa con un sonoro 5-0 il Bologna, durato troppo poco contro la forte compagine orobica. Dopo un buon inizio dei rossoblù, i padroni di casa sbloccano il match con Malinovskyi e prima dell’intervallo raddoppiano con Muriel dal dischetto. Nella ripresa, dopo l’espulsione di Schouten, arrivano anche le reti Freuler, Zapata e Miranchuk a completare la “manita” finale.

bologna spezia 4-1 (2)

Il Tosco l’ha vista così: Bologna Fc – Spezia 4-1

Paga più l’integralismo o l’elasticità?

La domanda è naturalmente retorica visto che nel calcio non esistono verità assolute ma così come il Bologna contro la Roma ha subito il gol di Mayoral per l’integralismo del suo modo di difendere a uomo, lasciando “solo” Danilo, così lo Spezia ha abusato delle marcature “preventive” e della difesa alta, quando era evidente che i difensori liguri faticavano a tenere nell’uno contro uno soprattutto Palacio e Soriano: ogni volta che i due calciatori rossoblu entravano in possesso di palla per gli avversari erano guai veri: marcare di reparto sarebbe stato più logico per assorbire meglio gli attacchi del Bologna.

bologna - spezia 4-1

Bologna – Spezia 4-1 – La cronaca di Leo Bosello

Vince e convince il Bologna che passa con un sonoro 4-1 sullo Spezia. Una partita bella e aperta, nella quale i rossoblù si erano già portati avanti nei primi 20’ con le reti di Orsolini su rigore e di Barrow. La formazione di Vincenzo Italiano aveva poi riaperto il match con un fortunoso gol di Ismajli, ma nella ripresa i felsinei non hanno lasciato margine al ritorno dei liguri, grazie ad una doppietta di Svanberg che manda la gara ai titoli di coda già dal 60’.

roma bologna 1-0

Roma – Bologna 1-0 – La cronaca di Leo Bosello

Dopo la sconfitta interna contro l’Inter arriva un altro passo falso per il Bologna che cade per 1-0 all’Olimpico contro la Roma. Ai giallorossi basta una rete realizzata da Borja Mayoral al 44’ del primo tempo per portare a casa i tre punti.
Rispetto alla partita contro l’Inter Sinisa Mihajlovic ne cambia quattro: in porta Skorupski si riprende il posto da titolare dopo la negatività al COVID-19, in difesa De Silvestri parte dal primo minuto sulla destra a causa dell’indisponibilità di Tomiyasu e in mezzo Svanberg vince il ballottaggio con Dominguez. In attacco ritorna Palacio dopo la squalifica, con Barrow a sinistra al posto di Sansone, mentre è ancora Skov Olsen ad aggiudicarsi una maglia da titolare sulla fascia destra.