bologna spezia 2-1

Il Tosco l’ha vista così: Bologna – Spezia 2-1

Inizio da dove ho concluso l’intervento dopo Lazio Bologna: ieri sera Arnautovic non ha giocato un calcio “dimostrativo”; ha invece, al contrario, dimostrato cosa deve fare un giocatore di categoria superiore, e lo ha fatto anche attraverso il linguaggio del corpo, completamente differente dal recente passato: una gestualità mai sopra le righe, l’incorraggiamento verso i compagni che sbagliavano, il rincorrere l’avversario anche su palloni apparentemente inutili: tutto ciò ha aperto la strada ad una prestazione importante trascinando il Bologna e il pubblico, e la sua doppietta forse è arrivata anche per questo atteggiamento propositivo, mai lamentoso; pubblico che ha fatto in pieno il proprio dovere, non fischiando la squadra nei primi minuti di difficoltà ed incitandola incessantemente nella ripresa: un applauso a loro, perché tifare Bologna sta diventando difficile, stante il livello di tossicità che si respira in città, dove ogni maledetto anno c’è sempre la squadra feticcio da invidiare; una tristezza infinita.

Bologna-Spezia, la cronaca di Leo Bosello

Al Renato Dall’Ara il Bologna torna a vincere dopo quasi due mesi, superando per 2-1 in rimonta lo Spezia, grazie alla doppietta della sua punta di diamante, Marko Arnautovic. Sinisa Mihajlovic sceglie il 3-4-3, con la difesa composta da Bonifazi, Binks e Theate davanti a Skorupski. In mezzo al campo Schouten è confermato in coppia…

lazio bologna 3-0

Il Tosco l’ha vista così: Lazio – Bologna 3-0

Sono sempre molto interessato allo sviluppo del gioco, al possesso palla, alla percentuale di precisione dei passaggi, all’analisi degli expected goals, insomma a quei numeri che possono rivelare lo “stato di salute” delle squadre: sono uno specchio più reale rispetto alle tante, forse troppe analisi filosofiche che si fanno sul calcio, quando si sente parlare di motivazioni, di ambizioni, di coesione, di spogliatoio, di contratti e vari bla bla bla; tutta roba per chi non ha voglia di “studiare” calcio e che i protagonisti, come gli allenatori ad esempio, mettono in bocca a chi li intervista, così da non entrare troppo nello specifico del loro lavoro, per lasciare sempre una zona di “incomprensione” dentro la quale vince il “vale tutto”.

bologna - empoli 0-0

Il Tosco l’ha vista così: Bologna – Empoli 0-0

Ottavo clean sheet, sono soddisfazioni di questi tempi:
Mihajlovic in conferenza stampa sottolinea questo aspetto, ma si vede che non ci crede neanche lui, così come quando, quattro mesi fa, decise per il cambio di modulo, consigliato dai senatori, evidentemente stanchi di correre tanto; infatti, oggi, il Bologna è una delle squadre che corre meno in assoluto: mai mettersi nelle mani dei calciatori, perché saranno i primi a mollarti quando le cose non funzioneranno, come già si nota in alcuni atteggiamenti.

Bologna-Empoli, la cronaca di Leo Bosello

Al Renato Dall’Ara, dopo novanta minuti molto intensi, Bologna e Empoli si dividono la posta chiudendo sullo 0-0 una sfida che lascia molto rammarico ad entrambe le formazioni. Sinisa Mihajlovic stupisce tutti mantenendo il solito modulo ma cambiando gli interpreti: come esterno destro gioca Vignato con Theate braccetto di destra, mentre in mezzo al campo…

hellas bologna 2-1

Il Tosco l’ha vista così: Hellas Verona – Bologna 2-1

Per intensità e tenacia la squadra ha impattato bene la partita, accettando l’uno contro uno a tutto campo del Verona e battagliando su ogni pallone, ma col passare dei minuti, venendo meno le forze e la lucidità ha perso equilibrio e compattezza: il gol della vittoria degli scaligeri arriva alla fine di una serie di errori tra i quali il più grave è certamente quello di Medel che si fa ingolosire dal pallone invece di controllare l’inserimento alle sue spalle di Kalinic, facendo cioè una lettura da centrocampista e non da difensore (anche sul gol di Caprari Medel non è esente da colpe, oltre naturalmente al portiere).

Bologna-Napoli, la cronaca di Leo Bosello

Il Napoli sbanca il Dall’Ara battendo il Bologna per 2-0 grazie alla doppietta di Hirving Lozano, con le reti rispettivamente al 21’ del primo tempo e al 2’ della ripresa. Una gara sostanzialmente sempre in controllo per la formazione di Spalletti, in grado di domare le sporadiche scorribande rossoblù riuscendo allo stesso tempo a mettere…

Sassuolo - Bologna 0-3

Il Tosco l’ha vista così: Sassuolo – Bologna 0-3

3 5 2 ormai classico del Bologna con inversione delle mezzeali:
Svanberg nel mezzo spazio di destra e Soriano nel mezzo spazio
di sinistra, novità vera nel ruolo di punta sotto ad Arnautovic Orsolini.
che nel concreto era poi il giocatore che attaccava la profondità come
visto in ben sei occasioni, due delle quali hanno portato alla conclusione
e quattro finite in offside.Perché l’ho presa così larga?